Voucher Conciliativi

lunedì 28 agosto 2017

Verbale Ufficio di Piano del 23 agosto 2017



Servizi abitativi
In merito alla prospettiva di arrivare alla strutturazione operativa di un “ufficio casa/agenzia casa” di natura distrettuale, si sta percorrendo l’ipotesi che tale ufficio sia incardinato nel Comune di Crema, per potere valorizzare le risorse e le competenze ivi presenti, che sarebbero alternativamente da costruire dal nuovo presso CSC. È stato realizzato un incontro con gli amministratori di Crema, ma al momento non vi è stata ancora elaborata una presa di posizione definitiva in merito. L’obiettivo è quello di elaborare un progetto da poter presentare alla prossima Assemblea dei Sindaci, prevista per metà settembre.
Bozza avviso pubblico - Misura 2
Anche grazie alla presenza di un componente del progetto “Casa Vuoi?”, si decide di dividere la procedura per la richiesta di tale misura in due fasi distinte, posticipando la contrattazione con il proprietario al momento in cui il beneficiario sarà certo del finanziamento (graduatoria), per preservare i rapporti, con i proprietari e non creare false aspettative in loro. I proprietari saranno ad ogni modo resi consapevoli della richiesta del beneficiario in quanto lo stesso dovrà chiedere loro di contro firmare la certificazione della propria morosità.
Considerato che il lavoro di mediazione con i proprietari risulta a volte gravoso e richiede competenze specifiche, già acquisite e consolidate sul nostro territorio dal gruppo di progetto “Casa Vuoi?”, si decide di affidare loro tale azione, iniziando ad abituare i proprietari a rivolgersi ad un interlocutore istituzionale distrettuale. Ciò senza precludere il coinvolgimento locale del Comune di residenza del beneficiario (nell’operatore ritenuto meglio funzionale per tale azione a seconda di ciascun caso). La disponibilità anticipata verbalmente dal gruppo “Casa Vuoi?” andrà maggiormente definita con gli attori coinvolti, con particolare riferimento all’estensione del lavoro del gruppo su tutto il territorio distrettuale.
In merito alle modalità di utilizzo dei residui dei fondi regionali relativi all’anno 2016, in capo a ciascun Comune, l’ufficio di piano concorda nel proporre ai Sindaci che tale residuo vada ad incrementare il fondo distrettuale, e pertanto il numero totale di potenziali beneficiari, e non venga utilizzato per la copertura della quota di cofinanziamento del 20% richiesta ai Comuni di residenza. Tale aspetto, già previsto dal decreto regionale, andrà verificato dal punto di vista rendicontativo con Regione Lombardia.
Si decide inoltre di prevedere la presenza e il numero di figli minorenni quale secondo criterio per la definizione della graduatoria, in caso di pari meriti sul primo criterio (valore ISEE).
Si concorda sulla proposta avanzata dal gruppo “Casa Vuoi?” di includere negli impegni richiesti al beneficiario azioni restitutive, in linea con le progettualità in atto con il progetto Fare Legami (patti generativi).
I documenti relativi a tale misura, precedentemente condivisi via email, saranno modificati di conseguenza, e resi disponibili nella sezione Documenti dell’UdP Blog. Saranno portati in discussione per la loro eventuale approvazione in Comitato Ristretto e in Assemblea dei Sindaci (metà settembre). A seguire, sarà reso disponibile uno schema di delibera per tutti i Comuni che vorranno aderire a tale misura.
Si raccoglie la segnalazione del gruppo “Casa Vuoi?” in merito all’importanza di prevedere azioni future sulla misura 5, per poter dedicare risorse alla ricerca della disponibilità di nuovi alloggi.

Sportello informativo Bonus Famiglia 
Piano di comunicazione
Si concorda sull’importanza di portare i cittadini a conoscenza della misura, senza investire risorse in volantini, considerato il poco tempo a disposizione prima della chiusura della stessa, e considerati i risultati non soddisfacenti di azioni similari effettuate in passato.
Si propone pertanto di procedere con le seguenti azioni:
-          Campagna Facebook
-          Comunicato stampa del Comune di Crema
-          Newsletter di CSC a tutti i Comuni e tutti gli AS
-          Pubblicazione delle informazioni sui siti istituzionali di Comuni e CSC
A ciascun Comune verrà inviata una tabella per la raccolta dati ai fini della rendicontazione delle attività dello sportello informativo, come richiesto da Regione Lombardia, riguardante le attività di informazione svolte dai Comuni lungo tutto il periodo di apertura della misura.
Saranno inoltre condivisi con tutti i servizi dediti all’attestazione dello stato di vulnerabilità, i modelli messi a punto da Regione per redigere sia la scheda d’avvenuto colloquio per lo stato di vulnerabilità sia per il progetto personalizzato, che trovate disponibili anche nella sezione Documenti dell’UdP Blog.

Proposta comune per gestire i flussi di comunicazione inerenti le richieste di servizi per disabili scuole superiori (SAAP e trasporto)
In attesa dell’incontro previsto dall’assessore del Comune di Crema e il dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale, dott. Gallo, con i dirigenti delle scuole del nostro distretto (ad oggi non ancora programmato), si provvederà a richiedere all’ufficio scolastico provinciale di inoltrare alle scuole i documenti elaborati dall’ufficio di piano, in modo da poter utilizzare una modulistica comune (disponibile nella sezione Documenti dell'UdP Blog).
Ciascun Comune provvederà ad informare le famiglie degli studenti disabili residenti sul proprio territorio affinché si rechino alla scuola per inoltrare domanda.
Si rileva la necessità di aprire un confronto unitario con l’UONPIA dell’ASST di Crema vista la rilevata necessità di ridefinizione di tutte le certificazioni precedentemente emesse secondo i criteri dell’ICF. Tale documentazione potrà essere raccolta dai Comuni entro la fine dell’anno scolastico 2017/2018.

Varie ed eventuali
·        Evento informativo – nuovo modello di accesso RSA
Si invitano tutti gli operatori dei punti di accoglienza (Comuni, RSA, ASST) a partecipare all’evento informativo previsto per martedì 05 settembre per la presentazione del nuovo modello di valutazione dei cittadini anziani in condizione di cronicità e di fragilità ai fini dell’accesso in RSA, per il quale seguirà invito specifico.
Considerato il ritardo nell’avvio della riorganizzazione degli sportelli di accoglienza dei Servizi Sociali sovracomunali, è ancor più opportuno che tutti i Servizi Sociali del nostro territorio siano a conoscenza di tale modello.
I documenti relativi al nuovo modello, che sarà sottoposto all’approvazione dell’Assemblea dei Sindaci di metà settembre, sono disponibili nella sezione Documentidell’UdP Blog.
·         Richiesta attivazione servizi per studenti con disabilità sensoriale
Rilevata la ridondanza di comunicazioni ricevute negli ultimi giorni, si provverà ad inviare tramite email alle coordinatrici di sub ambito una comunicazione riassuntiva in merito alla procedura da seguire a livello comunale, come richiesto da ATS della Val Padana/Regione Lombardia.
·         Dopo di noi
In attesa dei documenti in fase di elaborazione da parte di ATS, previsti per la fine di settembre, si intende avanzare con un incontro distrettuale con gli enti gestori di servizi per disabili, per raccogliere da loro specifici interessi e indicazioni utili alla definizione delle linee guida distrettuali. L’incontro, precedentemente programmato per il 06/09, è stato posticipato al 12/09.
·         Welfare IV
Il 24 luglio Fond. Cariplo ha convocato una rappresentanza del gruppo di progetto per condividere alcuni riscontri sulla proposta inviata. L’idea progettuale, secondo le indicazioni di Fond. Cariplo, necessita di essere elaborata con ulteriori dettagli in grado di fornire alla Fond. stessa le informazioni necessarie per la comprensione / valutazione dell’idea progettuale, ai fini della sua ripresentazione alla Fond. Cariplo entro il 30 settembre.
Inviare testo progetto ad udp. Il testo del progetto, così come presentato a Fond. Cariplo, è visibile nella sezione Documenti dell’UdP Blog.
·         PON
Si condividono le criticità legate al mancato avvio delle attività di selezione del personale da impiegare nei punti di accoglienza sovra-comuncali, dovuta alla dichiarata impossibilità dichiarata da CSC nel poter procedere con azioni formali prima della firma della convenzione relativa ai finanziamenti in oggetto da parte del Ministero, promessa per fine luglio 2017 e non ancora ricevuta da parte del Comune di Crema.

Nessun commento:

Posta un commento