Voucher Conciliativi

venerdì 17 luglio 2015

Wel(l)FARE legami: i territori individuati per le azioni del primo anno



Il Comitato Ristretto dei Sindaci riunitasi il 14.07.2015 ha convalidato le valutazioni dei Gruppi di progetto delle azioni Civic Center e Laboratori di Comunità circa i territori che nella prima annualità potranno avviare le esperienze progettuali.

Nello specifico:
  • Azione Civic Center
    • per Crema i progetti dell’IC2 (Ombriano/Sabbioni) e del Centro Giovanile San Luigi
    • per l’intero distretto cremasco i progetti nei Comuni di Pandino e Rivolta d’Adda.
  • Azione Laboratori di Comunità: 
    • per Crema, la zona sociale 1 (Ombriano/Sabbioni), zona 3 (S.Maria/S.Angela/S.Stefano) e zona 5 (S.Giacomo/S.Bartolomeo) 
    • per l'intero distretto i Comuni di Soncino, Pandino e Castelleone.

mercoledì 15 luglio 2015

UFFICIO DI PIANO 15 LUGLIO 2015

Presenti: Davide Vighi, Gian Carlo Manfredini, Gloria Regazzi, Maria Luisa Vailati, Angelo Stanghellini, Luciano Ricci, Chiara Valerani, Daniela Bodini, Elena Brazzoli, Annalisa Mazzoleni
Con la partecipazione di: Venturelli e Baronchelli

 Punti trattati:

1. ORGANISMO DI VALUTAZIONE: come indicato nel V Piano di Zona 2015-2017 si è proceduto all’individuazione dei componenti dell’organismo di valutazione ricevendo la disponibilità degli ex Sindaci Venturelli e Baronchelli e dell’ex coordinatore e componente dell’Ufficio di Piano G. Adenti. A questo organismo un ruolo di collegamento valutativo tra l’UdP e il Comitato Ristretto, attraverso una lettura sintetica del percorso in atto, da utilizzare anche per una incisiva comunicazione sul territorio.
I presenti definiscono di strutturare una griglia di monitoraggio semestrale circa ciascun’azione prevista dal piano operativo 2015 e che rilevi sia lo stato d’avanzamento dell’azione che di impatto e d’efficacia verso i destinatari di riferimento.
I referenti di ciascuna azione prevista dovranno trasmettere a scadenza semestrale la scheda di monitoraggio, previa verifica con l’Azienda CSC del budget speso, affinché l’organismo di valutazione possa effettuare appropriate osservazioni.
Tempi: - Entro settembre 2015 definizione della scheda e confronto in UDP
-    Entro ottobre 2015 trasmissione scheda primo semestre
-    Entro marzo 2016 trasmissione scheda secondo semestre.

2. WEL(L) FARE LEGAMI: il Comitato Ristretto dei Sindaci riunitasi il 14.07.2015 ha convalidato le valutazioni dei Gruppi di progetto delle azioni Civic Center e Laboratori di Comunità circa i territori che nella prima annualità potranno avviare le esperienze progettuali.
Nello specifico:
- azione Civic Center: per Crema i progetti dell’IC2 (Ombriano/Sabbioni) e del Centro Giovanile San Luigi, per l’intero distretto i progetti nei Comuni di Pandino e Rivolta d’Adda.
- azione Laboratori di Comunità: per Crema, la zona sociale 1 (Ombriano/Sabbioni), zona 3 (S.Maria/S.Angela/S.Stefano) e zona 5 (S.Giacomo/S.Bartolomeo) e per l'intero distretto i Comuni di Soncino, Pandino e Castelleone.

Nei prossimi giorni verrà pubblicato anche l’avviso pubblico per la selezione dei Community Makers ( n.3 per Cremona e n.3 per Crema).

Per quanto riguarda il Gruppo di progetto patti generativi è operativo a livello distrettuale il gruppo di lavoro che si occupa della declinazione del regolamento per l’avvio dei patti per l’inclusione sociale mentre a livello provinciale quello che si occupa dei patti per l’autonomia. Diviene più che mai evidente tenere legati e in sinergia i due gruppi di lavoro vista l’affinità delle azioni ed i legami che più specificatamente dovranno essere mantenuti su ciascun distretto.
Per quanto riguarda l’equipe che si andrà a costituire per i patti per l’autonomia si richiederà la partecipazione attiva sia degli operatori del SIL che di alcuni referenti delle Assistenti sociali del territorio e soprattutto degli enti accreditati per il lavoro oltre ai referenti provinciali del Centro per l’impiego.

3. SISTEMA PREMIANTE:  A breve verranno richiesti ai Comuni del distretto i dati relativi ai servizi SAP, ADM e SAD necessari per la definizione del sistema premiante saldo 2014 e acconto 2015.

4. REGOLAMENTO DISTRETTUALE PER L’ACCESSO AI SERVIZI E ALLE PRESTAZIONI SOCIALI: il Comitato Ristretto dei Sindaci riunitasi il 14.07.2015 ha convalidato l’ultima bozza del regolamento distrettuale e nello specifico l’allegato 1 nel quale si individuano criteri, modalità, e quote di compartecipazione dei servizi distrettuali.
Emerge la necessità, per alcuni punti del regolamento, di un confronto sia politico (previsto nella prossima Assemblea dei Sindaci) che tecnico giuridico mediante la consulenza specifica dell’Avv. Gioncada su alcune questioni più spinose circa la compartecipazione alla spesa.
In linea di massimo il regolamento nella sua interezza verrà presentato nei sub ambiti nel mese di settembre per poi procedere all’approvazione in Assemblea dei Sindaci e in ciascun Consiglio Comunale.



Si definisce il prossimo ufficio di Piano per il 02.09.2015 ore 9.00-11.00

giovedì 2 luglio 2015

Gruppo Laboratori di comunità: incontro 1 luglio 2015

Azione   2 - Laboratori di Comunità
Incontro del 01/07/2015


Presenti: Alberto Fusar Poli, Elena Brazzoli, Carla Pedrini, Veruska Stanga, Fabrizia Monfredini, Donata Bertoletti, Luciano Ricci, Greta Fontana, Gloria Faciocchi, Maria Pia Venturelli, Chiara Valerani, Miriel Campi, Greta Melli, Maide Lotti

All'inizio dell'incontro c'è un aggiornamento sulle nuove candidature pervenute alla scadenza del 30/06: si esprime qualche perplessità sulle mancanza di collegamento con i Servizi Sociali, che alcune delle suddette candidature hanno evidenziato,in contraddizione con quanto è il pensiero che sta alla base del Laboratorio di Comunità stesso.

Si prosegue con alcune comunicazioni:
-riprendendo la questione da noi affrontata nel precedente incontro in merito alla suddivisione ore/budget il Bando di evidenza pubblica per la selezione dei Community Maker sarà finalizzato al progetto e non si parlerà di monte ore. Rimane la questione di quante ore potrebbero comunque essere utili per consentire ad entrambe le figure di poter svolgere il proprio ruolo adeguatamente;
-si conferma inoltre l'inizio della formazione a settembre, ma non si conoscono ancora le date.

Viene quindi presentata la griglia di valutazione elaborata dal sottogruppo, con la premessa che per maggior correttezza si è deciso di predisporla senza conoscere le schede già pervenute; si condivide che la griglia potrebbe essere supportata da una breve relazione qualitativa, al fine di consentire al Comitato Ristretto dei Sindaci (al quale spetterà la scelta finale dei territori destinati ai Laboratori) di disporre di elementi il più significativi possibile.
La griglia definisce tre ambiti (partendo dai criteri stabiliti dal gruppo per l'individuazione dei territori) e prevede l'assegnazione di punteggi, che hanno l'obiettivo di riconoscere e valorizzare quei territori che non solo mostrano una “attitudine” al lavorare insieme, ma che si sono anche già misurati con progettazioni di vario livello e natura, nell'ottica di privilegiare per la prima annualità i terreni cosiddetti “fertili”.
Il gruppo analizza i criteri e i punteggi proposti e definisce alcune modifiche e integrazioni (si allega la scheda con la griglia definitiva).
Rispetto ai territori non ancora pronti ad avviare per quest'anno i Laboratori, il gruppo condivide la proposta di attuare un accompagnamento affinché possano candidarsi per i prossimi anni.
Si condividono alcune perplessità rispetto alla possibilità di avviare un Laboratorio da parte di comuni di piccole dimensioni, i quali rischiano di non ottenere punteggio dalla griglia così come è stata elaborata, in particolare rispetto ai punteggi assegnati nella parte che riguarda la “qualità della rete” e le esperienze di progettazione. L'ipotesi di un lavoro di accompagnamento potrebbe aiutare proprio questi territori ad approfondire la costruzione di reti territoriali (magari ipotizzando anche sinergie tra più comuni piccoli limitrofi) e sperimentarsi in possibili progettazioni, con l'idea di aiutarli a partecipare a finanziamenti e bandi per avviare esperienze concrete.
Si condivide inoltre l'idea di incontrare, prima dell'avvio formale dei laboratori, i territori selezionati per un approfondimento conoscitivo così come i territori in cui l'azione non partirà nella prima annualità di progetto, per valutare un possibile percorso di accompagnamento.

Il gruppo concorda di inviare la griglia a tutti i referenti dei territori che hanno presentato la candidatura, affinché possano visionarla e integrarla con le informazioni mancanti entro venerdì 10 luglio, prima del prossimo incontro previsto per il giorno 13/07 alle ore 8,30, quando verranno visionate e valutate insieme le schede pervenute.