Aderisci al Piano di Zona 2018-2020

Aderisci al Piano di Zona 2018-2020
ATTENZIONE - Per i verbali degli incontri dell'Ufficio di Piano aprire il livello desiderato dal menù a destra

venerdì 14 ottobre 2016

UFFICIO DI PIANO - 05 ottobre 2016

Bando conciliazione
Il progetto "In... Tempo", di cui il Comune di Crema è capofila, pubblicherà un bando indicativamente il 18 ottobre 2016 per l'assegnazione di bonus spendibili in servizi conciliativi. L'ufficio di piano concorda sull'esclusione dell'indicatore ISEE tra i documenti obbligatori per l'accesso al bando, mantenendolo comunque come fattore aggiuntivo nella valutazione delle domande, se e solo se sotto la soglia dei 20.000 euro.
Si ricorda che i servizi conciliativi attivi attraverso questo progetto sono usufruibili attraverso la piattaforma www.periltuotempo.it.

Riparto FSR
Presentato il piano di riparto del FSR la cui approvazione sarà all'ordine del giorno dell'assemblea dei sindaci del prossimo 11 ottobre.
I criteri di riparto di tale fondo (che si ricorda essere di 67mila euro in meno rispetto all'anno scorso) rimangono invariati rispetto agli anni precedenti, insistendo su due aree principali: tutela e disabilità.
L'ufficio di piano viene aggiornato sui nuovi criteri introdotti da Regione Lombardia in merito alla cosiddetta "misura 6" che nel 2016 si stima valga un rimborso di circa 148mila euro.

Regolamento ISEE
Viene sottolineate l'importanza di programmare entro fine ottobre un confronto sulla sperimentazione del nuovo regolamento, per fare eventuali ipotesi per interventi correttivi al regolamento entro novembre e permettere l'introduzione di tali dati nei bilanci comunali del prossimo anno.

Procedure SAAP
Vengono portate all'ttenzione dell'ufficio di piano le difficoltà tecniche delle cooperative che gestiscono progetti di SAAP, per il mancato aggancio operatore/utente nell'applicativo per la timbratura. Si prevede di risolvere tale problema entro il 30 ottobre.


Valutazione obiettivi PO
Si condividono nuovamente gli obiettivi del processo valutativo in corso e la necessità di uscire dal livello rendicontativo delle attività in corso affinchè la valutazione sia un processo condiviso con il comitato di valutatori esterni rispetto al raggiungimento degli obiettivi e all’utilizzo/impegno delle risorse rispetto ai risultati raggiunti (efficacia ed efficienza delle azioni in corso rispetto agli obiettivi del piano operativo).
Si ribadisce l'importanza di accompagnare con attenzione le comunicazioni che escono all’esterno dell'ufficio di piano.

Nessun commento:

Posta un commento