Voucher Conciliativi

mercoledì 24 agosto 2016

UFFICIO DI PIANO - 24.08.2016

SIA e PON "Inclusione"
Integrazione CeAD


Informativa SIA e relativo avviso pubblico n.3/2016 PON "Inclusione"

La proposta presentata e validata dall’UdP è quella di mantenere l’accoglienza distribuita sul territorio (raccolta e verifica preliminare delle domande a livello comunale), con un successivo coinvolgimento del livello di ambito al momento dell’attivazione delle equipe multidimensionali, valorizzando le equipe integrate avviate con il progetto Fare Legami.
Entro il 31/12, ma preferibilmente entro il 30/09, gli ambiti distrettuali sono chiamati a presentare un progetto in risposta al bando non competitivo (PON Inclusione) per finanziare la  strutturazione organizzativa del contesto necessario alla realizzazione del SIA. L’UdP concorda sulla proposta di strutturare questa progettualità in funzione degli obiettivi del PO, ed in particolare per la riorganizzazione del sistema di accoglienza dei servizi sociali (ob. 6), in funzione di una sua maggiore integrazione (equipe di valutazione multidimensionale), potenziando le risorse dei territori (sub-ambiti).
A livello provinciale/interdistrettuale sono stati avviati dei confronti con l’intento di presentare un modello organizzativo omogeneo, nonostante ciascun distretto sia chiamato a presentare la propria progettualità in modo autonomo.
Viene sottolineata la necessità di un coordinamento con i centri di ascolto parrocchiali, nonché con i patronati. Si ritiene opportuno organizzare a tal proposito un incontro (in ipotesi nella settimana dal 19 al 23 settembre) per dare un’informativa corretta ai centri di accoglienza del terzo settore, affinchè trasmettano l’informazione all’utenza, ma anche perché possano fare da filtro per coloro che non hanno i requisiti minimi di accesso.

Commissione provinciale disabilità - riattivazione e designazione rappresentanti
Confermati come rappresentanti Angelo Stanghellini e Elena Brazzoli; Maide Lotti si rende disponibile come supplente in caso di indisponibilità.

Delibera Fondo Sociale Regionale 2016, e confronto con PO
È stato stanziato il FSR, per un totale di circa 60mila euro meno di quanto stimato nel PO. Tale cifra sarà in parte recuperata da altre progettualità (es. progetto FAMI per la mediazione culturale).
Si invitano i diretti interessati alla usuale collaborazione per la raccolta dati necessaria al piano di riparto che sarà da elaborare ed approvare dall’assemblea dei sindaci entro fine settembre.

Piano attuativo di utilizzo fondi ATS per integrazione CeAD
Il ritardo nell’utilizzo dei fondi risale alla ricerca di una modalità più sostenibile rispetto ad un’assunzione di una risorsa a livello centrale, a fronte di un contributo una tantum; si sono riscontrate difficoltà organizzative oggettive ad aumentare le ore degli operatori dei comuni.
L’UdP concorda sull’obiettivo di portare il CeAD maggiormente prossimo ai territori, puntando all’attivazione di punti integrati a livello di sub ambito, sempre nell’ottica della riorganizzazione del sistema di accoglienza distrettuale.

Aggiornamento implementazione PO
ISEE
Ad oggi risultano circa 10 i comuni che hanno deciso di non aderire alla sperimentazione. È necessario definire quanto prima il format per la raccolta dei dati dell’utenza che viene coinvolta nella sperimentazione in modo che tale raccolta tempestiva possa essere funzionale ad apportare correttivi al piano tariffario 2017 entro i primi di novembre, in modo che sia inserito nei bilanci comunali del 2017 (in elaborazione verosimilmente entro metà novembre).
Osservatorio permanente
L'UdP concorda sulla scelta di dedicare l'attenzione della prima sperimentazione dell'osservatorio permanente al tema degli stranieri.

Varie ed eventuali
ASST informa che l’Ufficio di Protezione Giuridica (UPG), in attuazione di un Protocollo d’Intesa con il Tribunale di Cremona, da settembre funzionerà anche come punto di raccolta di Ricorsi, Istanze, Rendicontazioni anuali e Inventari iniziali, per facilitare i compiti dell’amministratore di sostegno. Inoltre oltre ai giuramenti degli Amministratori di sostegno, anche le udienze di comparizione per l’esame dei beneficiari di Amministrazione di sostegno verranno svolte presso la sede dell’ASST.

Il prossimo incontro dell'ufficio di piano sarà mercoledì  07 settembre, alle ore 9 in via Manini.

Documenti avvio SIA

Ai seguenti link potete scaricare i documenti informativi relativi all'avvio del SIA inviati dal ministero. In particolare gli allegati 3 e 4 riassumono in modo sintetico ma completo tutte le informazioni necessarie.

 Avvio del SIA su tutto il territorio nazionale

All. 1 Decreto SIA 26 maggio 2016

All. 2 Linee_guida_SIA

All. 3 Come-funziona il SIA

All. 4 Sintesi Linee guida SIA 

venerdì 19 agosto 2016

Sintesi tavolo tecnico RSA - 10 agosto 2016



Nella riunione è stata presentata da parte di Stanghellini una prima proposta di posizionamento come base iniziale per guidare la discussione del tavolo tecnico. La proposta in sintesi prevede l’attivazione di tre percorsi di accesso:

  • 1.       Percorso ordinario: riferito alle persone che si rivolgono direttamente alle RSA, senza passare dai servizi sociali. Per questo percorso si prevedono dei punti di accoglienza organizzati direttamente dagli enti gestori. Eventualmente da definire se e come elaborare dei criteri omogenei di accoglienza ed una eventuale scheda di valutazione comune.
  • 2.       Percorso di continuità con precedenti azioni di sostegno alla domiciliarità. In tal caso sono i servizi stessi che propongono l’inserimento in RSA, a fronte di precedenti interventi e dopo una valutazione già parzialmente elaborata. In tal caso sarebbe da stabilire la pesatura della valutazione dei servizi nei criteri di accoglienza dell’RSA (vd percorso 1).
  • 3.       Percorso di protezione: attivati per la gestione delle urgenze, presidiato dal CEAD. Anche in questo caso la richiesta di inserimento segue una valutazione multidimensionale già effettuata dal servizio.

La proposta è stata oggetto di discussione e approfondimenti da parte dei presenti su più livelli.
Da più parti emerge l’esigenza, peraltro già espressa nell’incontro precedente, di avere dei dati maggiormente oggettivi in merito alle richieste di inserimenti, ipoteticamente suddivisi nei tre percorsi proposti. Si concorda affinché ciascuno degli enti rappresentati al tavolo continui e condivida la raccolta dei dati in proprio possesso.
La discussione si concentra in particolar modo sulla necessità di approfondire la valutazione delle domande di inserimento, per poterle maggiormente comprendere ed eventualmente indirizzare verso altre risposte che non siano l’inserimento in RSA (alternative al ricovero). Tale valutazione viene rimandata di diritto all’ASST, nello specifico al CeAD, a cui spetterebbe pertanto il lavoro di accompagnamento/orientamento della cittadinanza, negli ultimi anni svolto dal servizio sociale territoriale.
Emerge come le RSA presenti già organizzino anche servizi non residenziali, in accreditamento con l’ASST.
Si sottolinea come il sistema attuale costringa in alcuni casi all’inutile moltiplicarsi delle valutazioni sociali da parte delle diverse assistenti sociali presenti nei diversi servizi con cui si trova ad interfacciarsi la cittadinanza.
Da più parti si sottolinea l’estrema necessità di trovare soluzioni in breve tempo al problema degli inserimenti in urgenza (indicati nella proposta come “percorso di protezione”).

Il prossimo incontro dl tavolo tecnico è stato programmato per lunedì 5 settembre alle ore 1430.

mercoledì 17 agosto 2016

Convocazione Ufficio di Piano - Mercoledì 24 agosto 2016

E' convocato per mercoledì 24 agosto 2016, dalle 9.00 alle 11.00 in via Manini, il prossimo incontro dell'Ufficio di Piano, con il seguente ordine del giorno:

- Informativa SIA e relativo avviso pubblico n.3/2016 PON "Inclusione" (vd link)
http://www.lavoro.gov.it/Amministrazione-Trasparente/Bandi-gara-e-contratti/Documents/Avviso-Pubblico-3.2016-PON-Inclusione.pdf

- Commissione provinciale disabilità - riattivazione e designazione rappresentanti

- Delibera Fondo Sociale Regionale 2016, e confronto con PO

- Piano attuativo di utilizzo fondi ATS per integrazione CeAD

- Aggiornamento implementazione PO

- Varie ed eventuali

Ci scusiamo per il poco preavviso, ma anche alla luce di alcune recenti delibere e bandi che ci coinvolgono a livello di ambito distrettuale ci è sembrato opportuno non attendere settembre.
Grazie in anticipo per la vostra disponibilità.