Voucher Conciliativi

venerdì 27 febbraio 2015

Welfare,Cantù:'rating' per Rsa,da 2016 risorse in base a performance

11 febbraio 2015 
(Ln - Milano) Entro il prossimo 30 marzo un Tavolo tecnico in cui siedono rappresentanti di Regione Lombardia e delle Associazioni di Rappresentanza degli Enti gestori delle 682 Residenze Socio-Sanitarie Assistenziali (RSA) lombarde dovrà definire le modalità di applicazione di un sistema di 'rating' - ossia di valutazione delle performance delle strutture - che sarà progressivamente implementato e perfezionato nel corso di tutto il 2015, per poi entrare sostanzialmente a regime dal 1 gennaio 2016. In base a questo sistema, sarà ridefinita l'assegnazione delle risorse alle diverse strutture, in base a un criterio di premialità. In sostanza, chi otterrà i migliori punteggi sugli indicatori che verranno stabiliti, potrà contare su maggiori risorse.

INTESA CON ENTI GESTORI - E' quanto prevede un accordo sottoscritto dall'assessore alla Famiglia, Solidarietà sociale, Volontariato e Pari opportunità Maria Cristina Cantù con le Associazioni di Rappresentanza degli Enti gestori: Agespi Lombardia, Confcooperative Lombardia, Aiop Lombardia, Arlea Lombardia, Aris Lombardia, Anaste Lombardia, Fondazione Don Gnocchi, Uneba Lombardia, Fondazione Sacra Famiglia. L'intesa rappresenta un passaggio fondamentale verso una riorganizzazione del sistema delle RSA volto a rispondere in modo sempre più appropriato e puntuale ai bisogni degli anziani e delle loro famiglie.

VALORIZZARE COMPORTAMENTI VIRTUOSI - "Questa intesa - spiega l'assessore Cantù - fa seguito a quanto previsto dalle Regole di sistema 2015 del servizio socio-sanitario regionale riguardo all'avvio di un percorso di revisione del modello di governo delle risorse, che vedrà appunto la progressiva implementazione del sistema di 'rating', strumento basato su oggettivi indicatori di performance, orientato alla valorizzazione dei comportamenti virtuosi e alla disincentivazione di quelli inappropriati". "Si tratta - precisa Antonio Monteleone, in rappresentanza delle Associazioni che hanno sottoscritto l'intesa - di un importante accordo, che rappresenta una condivisa modalità di accompagnamento verso un nuovo modello di classificazione delle RSA. Sono, infatti, previsti momenti di monitoraggio sistematico congiunto e di confronto, a cadenza mensile, con i rappresentanti degli Enti Gestori".

GLI INDICATORI - Gli indicatori di cui si terrà conto nella valutazione delle strutture, le relative modalità di calcolo, il loro peso sulla valutazione finale saranno definiti nel dettaglio dal Tavolo, che sarà istituito formalmente entro il 20 febbraio. Tra gli altri parametri, potranno essere presi in considerazione minutaggio assistenziale, mix professionale, retta media, tasso di saturazione, margine operativo lordo, numero di posti letto per camera, presenza h 24 dell'infermiere, reperibilità h 24 del medico, ecc.

(Lombardia Notizie)

Nessun commento:

Posta un commento